Howie scusami

È da un po’ che non parliamo dei Backstreet Boys. Probabilmente voi state bene anche così, ma io soffro. Soffro soprattutto perché recentemente (ieri) un pensiero improvviso e doloroso ha solcato la mia mente: IO NON HO MAI PRESTATO TROPPA ATTENZIONE AD HOWIE.

Se vi state chiedendo “E chi era Howie?” probabilmente vi siete macchiati della mia stessa imperdonabile colpa. O forse negli anni dal 1997 al 2000 eravate in fasce. O forse i Backstreet Boys non vi interessavano. Ognuno fa quello che vuole nella sua vita – e io oggi voglio parlare di HOWARD DWAINE “HOWIE D.” DOROUGH.

howie
MA COME NON VI RICORDATE DAI ERO QUELLO CON LA CAMICIA SEMPRE APERTA

Howard Dwaine “Howie D.” Dorough, nato il 22 agosto del 1973 da madre portoricana e padre irlandese, era il romanticone del gruppo, nonché un giovane attore di talento (ho googlato “Howie D facts” e non ho timore di ammetterlo).

howiedorough2

Howie D. aveva sicuramente un nutrito numero di ammiratrici/ammiratori (anche perché la gif appena postata non si sarà mica creata da sola), ma io non rientravo tra questi, perché quando visionavo i video dei Bsb ero scioccamente troppo impegnata a rimirare:

  1. BRIAN, ovviamente.
  2. Nick, che trovavo troppo infantile per i miei gusti (perché Brian ovviamente era un VERO UOMO VERO), ma che osservavo lo stesso in quanto “Non giudicare sbagliato ciò che non conosci, prendi l’occasione per comprendere” (CIT. PABLO PICASSO).
  3. Kevin, che andava studiato in quanto cugino di Brian.
  4. AJ, perché era quello sempre vestito nel modo più strano di tutti.

Da queste amare considerazioni è nata L’IDEA GENIALE (penso che ormai sia chiaro a tutti che tendo ad usare il termine “geniale” in senso molto generoso): riguardarmi TUTTI i video dei Backstreet Boys concentrandomi solo su Howie, in modo da dargli in qualche modo le attenzioni che non gli ho mai concesso. Motivazioni pratiche mi hanno costretta a limitare questo Grande Progetto alla visione di un solo video, ma, se vi interessa, possiamo creare una specie di serie e andare avanti.

Ok forse no.

Ho scelto il video che visioneremo insieme oggi seguendo un criterio serio e rigoroso e cioè: era il mio video preferito.

AS LONG AS YOU LOVE ME

Contesto storico

As Long As You Love Me è il secondo singolo dell’album Backstreet’s Back, uscito nel 1997. 1997, cioè VENTI ANNI FA BENE MOLTO BENE concludiamo subito questa introduzione perché se riflettiamo ancora un po’ sul tempo che passa non ne usciamo vivi.

Minuto 0:02 – Ora che non ci stiamo facendo distrarre da Brian che maneggia la palla da basket siamo in grado di notare Howie che parla al telefono con aria convincente e ANNUISCE, perché chiaramente il suo interlocutore lo può vedere mentre fa sì con la testa.

0:09 – Interessante l’alzata di sopracciglio esibita in occasione dell’ingresso delle ragazze (notevole anche AJ che si toglie gli occhiali al minuto 0:12, ma qua non stiamo parlando di lui)

0:27 – Nick ha iniziato a cantare, ma i nostri occhi sono tutti per Howie che ha ripreso la sua conversazione telefonica.

0:42 – Howie è ancora al telefono. La sua perseveranza è da ammirare.

0:47 – Howie ancora al telefono.

0:51 – Arrivata a questo punto mi lasciavo sempre distrarre da Brian che si avvicinava a Nick per fare la seconda voce su “I can’t get you out of my heaaaad” e non notavo Howie che si alzava dalla poltrona e proseguiva la sua conversazione. Male, molto male, Alessandra del passato.

0:58 – Howie ANCORA al telefono.

1:04 – Inizia il ritornello e Howie dà un importante contributo con l’occhiolino sapiente sfoderato a  1:08.

1.09 – ATTENZIONE: BALLETTO CON LE SEDIE. UN MOMENTO SCOLPITO PER SEMPRE NEI NOSTRI CUORI.

1:29 – Nel 1997 ero troppo impegnata a concentrarmi su Brian e mi ero persa l’avvenimento più importante del video: Howie ha finalmente terminato la sua telefonata e si esibisce in una leggiadra giravolta.

1:36 – Qui Howie ci mostra un look sbarazzino e divertente mentre impugna simpaticamente un trapano.

2:05 – Per favore notiamo il sorrisino da “E adesso sono cazzi” quando i boys si apprestano a rubare il telecomando cambia-personalità alle girls.

2:09 – Howie ruba la scena a tutti mentre, a braccia conserte, ci regala uno sguardo severo + nuova alzata di sopracciglio.

2:20 – Non guardiamo Brian che canta ma concentriamoci su Howie, il quale dimostra di saper maneggiare correttamente una macchina fotografica.

2:35 – MOMENTO ICONICO DEL BALLETTO CON LE ALI DI GABBIANO.

2:55 – Il ritorno dell’ormai leggendario occhiolino di Howie.

Riassunto finale

Howie D. è rappresentato in questo video come un ragazzo semplice ma determinato, in grado di ribellarsi quando delle tizie sconosciute lo obbligano a cotonarsi i capelli e, soprattutto, capace di tenersi al passo con la tecnologia dei tempi (vedi frequenti inquadrature con telefono, macchina fotografica e trapano).

Fine.

Un saluto commosso a chi ha letto tutto. Siete i miei eroi.

Annunci