Devo parlare di quello che è successo davanti al Serpentine Lake nel luglio 2012

Oggi è uno di quei tre giorni dell’anno in cui mi sento in vena di divulgare positività, sì lo so che schifo, inaccettabile, cioè guarda, veramente oh, per questa volta passi, ma se dovessi mai farlo di nuovo tiratemi subito un POMELO in fronte e facciamola finita.

(Parentesi:  il pomelo, aka CITRUS MAXIMA, PUMMELO ma anche PAMPALEONE – incidentalmente: se qualcuna di voi aspetta un maschietto potrebbe a mio avviso prendere in considerazione il nome Pomelo Pampaleone Citrus Maxima; non ringraziatemi – è un agrume appartenente alla famiglia delle Rutaceae. Ho scoperto l’esistenza del POMELO solamente qualche giorno fa, grazie a questo commento di Miseria Cantare. – incidentalmente/2, ma quanto uso bene i link? – e ho tre osservazioni da fare su questo argomento: 1) Perché non l’ho scoperto prima? 2) Devo mangiarlo asap 3) Devo trovare il modo di infilare la parola POMELO in tutte le conversazioni che faccio. POMELO POMELO POMELO)

Ho finito.

Passiamo al ricordo non richiesto.

SOTTOFONDO MUSICALE

LUOGO:

Hyde Park, Serpentine Lake (che è appunto il famoso lago che si trova nel famoso Hyde Park). Più precisamente, il punto panoramico vicino al Serpentine Bar & Kitchen.

(Non potevo linkare il Serpentine Bar & Kitchen perché Google Maps si rifiutava di farlo; comunque è sulla sponda orientale del lago)

TEMPO:

Luglio 2012, pochi giorni prima dell’inizio delle Olimpiadi. Non vivevo ancora a Londra; mi trovavo lì perché ero andata a trovare Lara, una mia ex collega del glorioso corso di Scienze Storiche all’Unimi, insieme alle altre ex colleghe Letizia e Daniela. Ma stiamo divagando. Più precisamente, era pomeriggio inoltrato.

serpentine
Questa foto è abbastanza inutile ma è stata scattata pochi minuti dopo il Fatto e dunque dobbiamo necessariamente tenerla in considerazione

SVOLGIMENTO:

Insomma siamo davanti al Serpentine ad aspettare il tramonto. Mentre ci intratteniamo in discorsi profondi quali il Senso Della Vita (che senso ha rivisitare il passato se non trovi il modo di farti apparire più intelligente?) veniamo raggiunte da un uomo e una donna. Non ricordo molto, tranne che lei aveva i capelli rossi e un vestito sui toni del blu e che lui indossava un completo elegante (ma non ci giurerei). Da questo particolare si evince come le cose che noto veramente sono i vestiti e i capelli delle altre MA ANDIAMO AVANTI.

Il tizio si avvicina a Daniela e le chiede se per favore può fare loro una foto.

Daniela acconsente (anche perché cosa fai quando due ti chiedono ti immortalarli in una fotografia? Rispondi “No scusa non ho voglia, fai come faccio io di solito in queste occasioni e cioè non chiedo a nessuno visto che mi vergogno, tante buone cose”?). Il tizio le affida il suo telefono cellulare.

I due si mettono in posa.

Daniela scatta la prima foto.

E a questo punto lui si inginocchia davanti alla sua compagna, tira fuori una scatolina da non so dove e le chiede: “Will you marry me?”.

Lei sorride e risponde: “Yes, of course yes!”.

Ho evitato di usare il maiuscolo nelle due frasi precedenti ed è stato molto difficile.

A me l’idea di una proposta di matrimonio davanti a degli estranei in linea teorica non piace nemmeno, ma

LE HA CHIESTO DI SPOSARLO, CAPITE?

MENTRE NOI ERAVAMO LÌ

LEI HA DETTO SÌ

È STATO BELLISSIMO

HO PIANTO

NON SOLO IO EH ABBIAMO PIANTO TUTTE E QUATTRO

O ALMENO IO MI RICORDO COSÌ

SECONDO VOI QUEI DUE STANNO ANCORA INSIEME? MA CERTO CHE SÌ DOBBIAMO SOGNARE DOBBIAMO

DANIELA HA SCATTATO 31912925 FOTO CIRCA (speriamo che almeno una sia uscita in modo decente)

OGNI TANTO CIOÈ SPESSO CI PENSO ANCORA

NON LI DIMENTICHERÒ MAI E NEMMENO DANIELA E NEMMENO LARA E NEMMENO LETIZIA E PENSO PROPRIO CHE NEMMENO LORO SI DIMENTICHERANNO MAI DI NOI, specialmente se le foto che ha scattato Daniela sono uscite tutte sfocate. Scherzo ciao.

POMELO.