Surrey Quays e la Roba Intorno: Stave Hill

20161125_123956-1

È da esattamente venti mesi che continuo a rimandare la stesura di questo post. Il motivo è il seguente: prima ho perso le foto che dovevano corredarlo, poi le ho trovate e ho realizzato che erano orrende, poi ho deciso di usarle lo stesso ma nel frattempo le avevo perse di nuovo e insomma la Vita, le Complicazioni, le Tortuosità dell’Esistenza. Secondo TBS, invece, il motivo è che non ho voglia di parlare di un luogo che è stato scoperto da lui e non da me e che, insomma, mi brucia.

Rigettiamo queste insinuazioni francamente inconsistenti e PROCEDIAMO.

Sì, ok, in realtà un po’ mi brucia, ma PROCEDIAMO.

Stave Hill è una collina artificiale alta circa nove metri; si trova nel bel mezzo dell’omonimo parco ecologico ed è relativamente vicina alla stazione di Surrey Quays (si tratta comunque di circa un quarto d’ora a piedi). Mi sono informata e ho appreso che questa cara e dolce collinetta è stata creata dalla London Docklands Development Corporation utilizzando le macerie provenienti dalla demolizione di banchine ormai in disuso (lo Stave Dock e il Russia Dock). Questa cosa mi intristisce un po’, ma cercherò eroicamente di distrarmi proseguendo con la narrazione.

Di come è avvenuta la Scoperta da parte di TBS

Era una calda domenica di maggio. Era il 2015. Io ero in vacanza a Riga con tre amiche e avevo lasciato TBS a casa da solo. Visto che ci eravamo trasferiti in zona Surrey Quays/Canada Water solo un paio di settimane prima gli unici punti di interesse che conoscevamo in quest’area erano A) L’ubicazione del supermercato più vicino e B) Il Greenland Dock. Tutto è cambiato in quella calda domenica di maggio in cui io ero a Riga e TBS ha deciso, nell’ordine, di

  1. Andare da Tesco a comprare il necessario (cioè due barattoli di gelato Ben & Jerry’s)
  2. ESPLORARE la zona (questo senza prima passare da casa a mettere via la spesa, perché quando l’Avventura chiama tu rispondi e basta, mica le chiedi se per favore ti aspetta dieci minuti mentre vai a riporre il gelato nel frigo)

Insomma TBS ha vagato fino a che non è arrivato ai piedi della collinetta. Visto che non mi ricordo bene come si è svolta la faccenda gli ho chiesto di raccontarmi la sua Esperienza. Come ha fatto a scoprire Stave Hill? Forse si è perso nel parco ecologico e ha deciso di salire sulla collina in modo da riuscire a dominare con lo sguardo la zona circostante e ritrovare  più facilmente la strada di casa?

Risposta:

Ale, io non mi perdo. Io mi GEOLOCALIZZO. Quel giorno ero andato a fare un giro lungo l’Albion Channel, poi mi sono ricordato del gelato, ho visto che iniziava a sciogliersi e ho deciso di tagliare e passare per il parco di Stave Hill. Poi ho visto la collina e il resto è storia. Il viaggio, la scoperta, la conquista, la conoscenza. Un po’ Cristoforo Colombo, un po’ Ulisse, un po’ Piero Angela, un po’ Alberto Angela, insomma una cosa così, eh.

Insomma

Il modo più semplice per raggiungere la collina è arrivare da Dock Hill Road; vi ritroverete proprio davanti ai gradini che vi permetteranno di arrivare più o meno agevolmente in cima. Se invece anche voi bramate l’Avventura, Cristoforo Colombo, Ulisse, Piero e Alberto Angela addentratevi nel parco e raggiungete Stave Hill imboccando uno dei sentierini (tanto portano tutti alla collina) (uno, particolarmente inquietante, vi farà costeggiare il cortile di una scuola elementare).

stave-hill
Stave Hill in tutta la sua magnificenza. Mi ero dimenticata di dirvi che sembra un bozzo. Ve lo dico adesso: sembra un bozzo. E anche un po’ una casa hobbit.
20161125_124154-1
Da una parte si vede il centro della città
20161125_123930
Dall’altra Canary Wharf

 

docklands
E sulla mappa sono raffigurate le vecchie banchine (che si riempiono d’acqua quando piove).

Ho dovuto prendere la prima immagine da qua e l’ultima da qui visto che ho fatto diecimila fotografie al paesaggio e praticamente zero al resto.

Un avviso finale riassumibile con la parola GRADINI

20161125_123839-1
GRADINI

Stave Hill è, di solito, un luogo molto tranquillo (logicamente lo è più durante la settimana che nel weekend). Se decidete di avventurarvi su questo grazioso bozzo/casa hobbit tenete però presente che i suoi gradini a volte attirano qualche impavido imitatore di Rocky Balboa.

rocky-steps.gif
E vabbè, contento lui

Ciao.

Annunci

3 pensieri su “Surrey Quays e la Roba Intorno: Stave Hill

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...