Forse il post più stupido che io abbia mai scritto

 

Amici,

Amiche,

Cigni di lago,

Io lo so. So che sentite profondamente il bisogno di un post artisticamente multisensoriale e SO che volete continuare per sempre a parlare di pennuti. Lo so.

Stamattina mi sono svegliata con una di quelle idee che mi vengono purtroppo a cadenza bigiornaliera e che mi fanno capire di essere destinata a Grandi Cose OSSIA (di seguito vi spiego l’idea, non le Grandi Cose): creare un video artistico con varie foto di pennuti che svolazzano allegri intorno al Greenland Dock e con Crazy In Love di Beyoncé come sottofondo musicale.

Ho poi capito che un’Opera di tale calibro non vedrà mai la luce, anche e soprattutto perché non sono in grado di creare video, e ho dunque ripiegato su interessi meno nobili (= ho mangiato un panino alla mortadella).

Ho poi riflettuto e mi sono chiesta: “Perché privare il Mondo di una creazione del genere? Perché non dare vita a qualcosa che, pur non essendo un video, sia simile all’idea originale?”.

So che anche voi vi state ponendo una domanda molto simile a questa (ossia: “Perché?”).

Io però non vi sento e dunque ecco qua:

(Nota bene: la parte con OH OH OH OH OH OH OHNONO è chiaramente da cantare oh oh oh oh oh FAGIANO)

(Nota bene/2: siccome sono un’anima debole non c’ho voglia di raccattare le innumerevoli foto che ho scattato alla fauna del Greenland Dock nel corso degli ultimi mesi, e dunque vi propongo solo le ultime tre)

IMG_20160306_121105.jpg
Tre simpatici pennuti al sole
IMG_20160227_113556.jpg
Tre simpatici pennuti con il cielo nuvoloso
2016-03-06 19.02.13.jpg
Un simpatico pennuto al buio (che, essendo al buio, non si vede)
IMG_20160306_185819.jpg
Boh questo non c’entra, ma mi sembrava affascinante.

Credo sia meglio chiuderla qua, anche perché mi sono fermata a leggere quanto prodotto finora, mi sono girata verso TBS, gli ho detto “Mi sa che questo non lo pubblico” e lui mi ha risposto “Mi sa che fai bene”.

Per concludere, e sempre per dilettarci nel vasto e straniante mondo dell’ornitologia, finalmente ho la risposta alla domanda che mi porto dietro da decenni (che non è “Perché?”): COME SI ACCOPPIANO I POLLI?

Non esagero quando affermo che questo all’apparenza innocente interrogativo ha causato, in ordine sparso:

  • Cinque o sei discussioni accese in famiglia;
  • Due telefonate a membri della famiglia risiedenti in campagna e fortunati possessori di pollai;
  • Svariati scambi di insulti;
  • Innumerevoli ricerche su Google con esito traumatizzante (Googlare “Pene del gallo” non è stata un’idea brillante).

Ora, però, l’Interrogativo ha avuto Risposta.

Ora, però, c’è questo post di Wellentheorie che fornisce le risposte a tutte le domande che non avevate mai osato chiedere (mi riferisco a voi persone normali e prive di parenti dotati di pollai). MA ATTENZIONE: potrebbe passarvi per sempre la voglia di mangiare uova. In compenso, però, potrete imparare e fare vostre romantiche espressioni tipo BACIO CLOACALE.

Ora, però, devo trovare un altro Interrogativo al quale dedicare le mie riflessioni.

Stay tuned. Anche se forse è meglio di no.

Annunci

6 pensieri su “Forse il post più stupido che io abbia mai scritto

  1. Conservo la lettura di Wellen per domani mattina, magari mentre friggo un ovetto. 🙂
    Tu, nel frattempo, pubblica qualsiasi cosa tu voglia anche se TBS dice di no. Lo sai che you rock my world lo stesso!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...