Il solito fastidio

Sono le piccole cose a renderti di malumore.

Per esempio

  • Il tuo computer che decide di mettersi a scaricare non so che aggiornamenti proprio nel momento in cui decidi di tornare a dedicarti al rimpinguamento di questo Spazio
  • Aspettare con ansia l’uscita del terzo film de Lo Hobbit, prenotare i biglietti in anticipo di una settimana (processo che ha richiesto svariate ore perché volevo essere sicura di accaparrarmi i posti migliori), svuotare il supermercato adiacente al Cinema Preferito per fare in modo di non rimanere a corto di provviste durante la proiezione (comprare i popcorn al cinema è da loser) per poi ADDORMENTARSI nel bel mezzo della battaglia finale.
  • Comprare come regalo di compleanno a MARTA una cosa che desideri ardentemente per te stessa.
  • Prendere atto che la cosa che desideri ardentemente è una CENTRIFUGA. Quell’affare per fare i succhi. Se fosse il 2012 e se fossimo su Twitter (nonché se sapessi usare Twitter) scriverei con boria un “Vita triste, mi leggi?”.
  • LA SPENSIERATEZZA ALTRUI. Ieri sera, nella District Line, degli allegri ragazzi e ragazze hanno improvvisato un coretto natalizio e tutte le persone presenti nella carrozza hanno reagito sorridendo estatiche, tutte a parte ME, che ho fissato torva il pavimento per tutta la durata della performance pensando PER LA MISERIA SE PROPRIO DOVETE CANTARE CON QUESTA IRRITANTE FELICITÀ FATE ALMENO IN MODO DI IMBROCCARE UN PAIO DI NOTE. Temo che se in questi giorni dovesse capitarmi di incappare in un flash mob (per mia mamma: non sto parlando di chiavette usb, ma di robe tipo questa) (per mio fratello: devi cliccare sul “questa”) (per mio papà: quanta pazienza che ci vuole con questi due) e poi di finire nel filmino dell’evento sarei facilmente riconoscibile, in quanto l’unica tra il pubblico a esibire un’espressione di profondo disgusto. Avete visionato ciò che vi ho linkato? Ecco, mi sento intellettualmente vicina al tizio ripreso nel minuto 0:55 (va però detto che i ragazzi del video sono DIECIMILA VOLTE più bravi di quelli che mi sono dovuta sorbire io).

Disgusted pigeon

Comunque devo dirvi che anche rischiare di ricevere lo sfratto quando mancano otto giorni a Natale funziona abbastanza. A renderti di malumore, dico.

NON ALLARMATEVI.

La situazione si può riassumere con: la nostra landlady, dopo averci fatto girare le palle in vari modi che non sto qua a narrare per non tediarvi (e con “tediarVI” intendo “tediarMI”), ci ha proposto una roba abbastanza (credo) illegale, ossia rinnovare il contratto in anticipo di qualche mese aumentandoci considerevolmente l’affitto. PERCHÉ SIAMO DEFICIENTI.

Abbiamo chiaramente rifiutato l’allettante proposta e, a questo punto, le possibili diramazioni del nostro Destino sono due:

  1. Riceviamo lo sfratto
  2. Ad aprile, quando scade il contratto, ce ne andiamo

In entrambi i casi DOBBIAMO SCHIODARE DAL COCOON.

Sono tristissima.

Non so se troveremo un altro posto distante venti passi da cinema-supermercato-metropolitanE-ristorante indiano-tutto.

E, quel che è peggio, non so se stavolta riusciremo a rimanere all’interno del Grande Cerchio. Stiamo valutando anche altre aree (ma voi lo sapevate che Londra non si limita al distretto di Hammersmith and Fulham? Stupefacente), NON per il desiderio di cambiare (CHI HA VOGLIA DI CAMBIARE?), bensì per una mera questione economica.

Tappate occhi e orecchie ai vostri bambini che devo comunicarvi una cosa orribile.

Potremmo anche trasferirci

a sud del fiume (1)_marked

HO PAURA.

Annunci

14 pensieri su “Il solito fastidio

  1. È divertentissimo perché ognuno è covinto di abitare nel posto migliore 😀 io son qua che pontifico Hammersmith, Marta parla benissimo di Greenwich, due altri miei amici dicono che Clapham è il place to be.. 😀 scherzi a parte sono stranamente attratta da Stratford (in realtà non ci sono nemmeno mai stata ma DETTAGLI. Mi sembra inoltre super collegatissimo)ma poi guardo la cartina e lo vedo cosi lontano dai posti che considero “casa” che mi sale l’Ansia. Comunque si purtroppo ha il diritto, ma il notice lo deve rispettare quindi siamo abbastanza tranquilli.. sua perla di saggezza “Voglio aumentarvi l’affitto perché la banca mi ha detto che la cifra che vi faccio pagare per questa casa è troppo bassa e poi dopo un anno e’ obbligatorio aumentare l’affitto” (???)

    Mi piace

    • BULLSHIT. Il mio landlord non me l’ha mai alzato e sto per toccare il terzo anno di contratto. Stessa storia per il precedente landlord e i miei due anni di affitto fisso.
      Ma per principio io me ne andrei via da sta pazza…!

      Comunque la veritá é che nessuno puó permettersi Chelsea quindi vediamo il nostro pezzetto di terra come se fosse l’Eden! 😀

      O l’altra veritá che tutta Londra e bellissima??? 😀
      (Anche io ho un’amica che adora Hammersmith e un altro che adora Clapham. Anche a me piace molto Clapham, vivevo a Streatham prima e andavo spesso li a farmi i giretti. Un giro di perlustrazione lo farei!)

      Mi piace

  2. Tu parli di piccole cose e mi racconti che ti sei addormentata durante la battaglia finale??? Ora mi preoccupo molto, dal momento che speravo fosse un po’ più entusiasmante il film.

    Comunque condivido il tuo odio per i canterini. E per la GGGente.

    Mi piace

    • L’ho definita una “piccola cosa” nel tentativo di fare la persona matura, in realtà ogni volta che ci penso muoio un po’ dentro. Non sono ancora riuscita a capire se sia stata colpa del film o mia, che ero stanca e comunque sono vecchia dentro, però UFFA! Lo devo rivedere per capire.

      Liked by 1 persona

  3. No, ma che davvero ti sei addormentata? Marca male… Per la casa, se avessi una minima idea di L’ondra (come diceva qualcuno) e dei suoi quartieri butterei lì delle opinioni, ma visto che non ci sono mai stata (ebbene sì, confesso) posso solo dirti: p.i.r.l.a. un po’ in giro e fatti ispirare dall’atmosfera dei quartieri, darling. Cordiali limoni 🙂

    Mi piace

    • Si. Non riesco a capire se sia colpa della vecchiaia o della sfiga (mi rifiuto di pensare che il film fosse noioso) SENTI MAAA io sono fuori dal giro da mezzo secolo, maaa dov’è finito ufficio di cocc.?!
      Ps. L’ONDRA NEL KUORE

      Mi piace

      • Ehm… l’ho (semi)chiuso, cioè, non ci scrivo più ma non l’ho cancellato, l’ho solo reso privato. Avevo voglia di chiudere un capitolo, in molti sensi. Però ho ripreso in mano le Intolleranti, mi trovi a pirlare da quelle parti ora 🙂
        Nonsense mode ON – PS: il mio tallone da killer è che un giorno verrò a L’Ondra a fare la baRRista.

        Mi piace

        • Ogni tanto ci sta chiudere capitoli, l’importante è continuare a pirlare in giro sennò poi dove ti leggiamo?! TALLONE KILLER: Quanti ricordi. In quello in particolare c’erano un sacco di perle ma non me ne ricordo nemmeno una? Appena arrivo a casa, a L’OHNDOHN (c’era anche la versione inglese), me lo riguardo

          Liked by 1 persona

    • Sud ovest tipo Richmond (in tal caso SIII AGREED 100%) o in luoghi più Giovani (in tal caso PAURA)? Comunque, lo ammetto, mi sta venendo un po’ un’insana voglia di fare un salto nell’ignoto e cambiare zona!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...