La solita ratatouille di cazzate

Come la primavera dopo l’inverno,

Come la luce dopo l’oscurità,

Come i disturbi gastrointestinali dopo il chilli con carne,

Sono tornata.

Ciao.

Lo so di avere accumulato arretrati che risalgono al febbraio 2013, ma la vita vola, ragazzi, il tempo scorre, il torrente di Eraclito si porta via tutto quanto.

Si è fatta una certa e me ne andrei anche a dormire.

MA RIMANGO CON VOI, AMICI (signora seduta in terza fila, dico a lei, può anche evitare di dire “che culo”, che la sento), anche perché stasera devo portare a termine la fondamentale missione di sbandierare al mondo il mio Liebster Award (uè sciura, guardi che la sbatto fuori, sa) grazie alla nominèscion/nòminescion/nominesciòn che ho ricevuto dalla Stefi!
Sono molto commossa. Grazie. CIAO MILANOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!! gwyneth-paltrowMa facciamo la persona competente e mettiamo anche il logo dell’iniziativa.LiebsterAwardBene.Adesso devo rispondere alle domande poste dalla Stefi, raccogliendo così l’occasione di servirvi un buffet di preziosissime riflessioni  (non posso rifare la battuta sulla sciura che dice “che culo” perché ormai è vecchia, ma ci siamo capiti).Vado.

1)      La prima cosa che hai pensato stamattina appena ti sei svegliato/a?

“CHE PALLE”. Ed è la cosa a cui penso, in media, il 75% delle volte (per quanto riguarda il restante -prende la calcolatrice- 25%, i pensieri si dividono equamente tra “COLAZIONE” e “UFFA”.

2)      Quale superpotere sceglieresti di possedere?

Bene, mettiamoci comodi poiché this could take a while. Dopo ANNI di attenta riflessione (nonché accese discussioni con mio fratello) sono giunta alla conclusione che:

  • Leggere nel pensiero: assolutamente NO. Io voglio credere che la tizia di Wasabi mi dia due set di bacchette perché pensa che sono carina e che potrebbe farmi comodo un paio supplementare, non perché è convinta che la quantità di sushi che sto comprando potrebbe sfamare un bovino adulto e che quindi, logicamente, deve essere destinata a più di una persona;
  • Invisibilità: sì, carino, ma vanno chiarite le modalità di utilizzo. Si può essere invisibili leggendo un libro, o le altre persone vedranno il libro sfogliarsi da solo, si insospettiranno e verranno a rompervi le palle (cosa che vorremmo evitare, altrimenti non sceglievamo di diventare invisibili)?
  • Teletrasporto: sì, bello eh, ma anche qua ci sono questioni tecniche da risolvere. Puoi teletrasportarti solo da solo? O puoi portarti dietro altre persone? Nel primo caso, bene, però alla lunga l’effetto Into the Wild è in agguato. Nel secondo caso, l’effetto “Agenzia turistica Passaporta gratis per parenti, amici e conoscenti” è già qui. No grazie.
  • La lista potrebbe andare avanti molto a lungo ma mi rendo conto che non a tutti interessano queste peraltro affascinantissime strizzate d’occhio al mondo della Marvel, quindi andiamo dritti al punto con la mia scelta definitiva:
  • Un potere che mi permetta di raggiungere un luogo isolato, immune allo scorrere del tempo, dove io sostanzialmente possa farmi i cazzi miei senza invecchiare e senza che gli altri si accorgano della mia assenza. Dalla regia mi comunicano che tutto ciò ricorda nemmeno troppo vagamente la Stanza dello spirito e del tempo di Dragonball, cosa che non posso confermare perché durante la mia infanzia ho guardato solo i film Disney, Paperino nel mondo della Matemagica e L’albero azzurro.
  • Ho avuto un’infanzia felice, non preoccupatevi (buchi nella fontina a parte).

3)      Cosa faresti se ti ritrovassi in un’apocalisse zombie (ghghgh)?

Raga, qua non c’è nemmeno da discutere. Mi accovaccio in posizione fetale arrendendomi al Destino.

4)      Quando é  stata l’ultima volta che hai esclamato con orgoglio “Te l’avevo detto!”?

A TBS, dopo avergli declamato la pagina Wikipedia dedicata all’haggis. TE L’AVEVO DETTO CHE ERANO INTERIORA DI PECORA!

5)      Se avessi la possibilitá di incontrare un personaggio famoso, chi sceglieresti e cosa gli chiederesti?

Passerei le ore a parlare male di Juan Luis Vives insieme a Lodovico Dolce. Ah, e chiederei a Trucebaldazzi di tornare presto nella scena rap italiana. E a Topolino e Minnie perché hanno preso camere d’albergo separate nella storia del formaggio Monumenthal.

6)      Quante ore al giorno trascorri immaginandoti conversazioni ed episodi che non avverranno mai?

Troppe (vedi risposta precedente per un esempio).

7)      Per quale concerto hai fatto la fila piú lunga e ne hai tratto grande soddisfazione?

Ehm.

Non ho mai fatto la fila per andare a un concerto (ma, a conti fatti, non sono nemmeno mai andata ad un concerto, se escludiamo i Backstreet boys in seconda media – e anche COFF COFF nel duemilaCOFFnove, ma ci sono andata per motivi di goliardia ed ironia siabenchiaro). Lo so, ora state iniziando a sentirvi veramente tristi per me, ma non preoccupatevi, io sto bene. Credo.
Ok, entro la fine del 2014 andrò ad un concerto, promesso.(Chissà se i Back suonano a Londra)

8)      Per quale acquisto folle ti sei sentito un cretino e tratto ben altro che soddisfazione?

La gonna a sirena lunga alle caviglie color prugna acceso rimane sempre un grande classico (avevo 15 anni e stavo ancora cercando il mio stile), ma se vogliamo rendere la risposta un po’ più 2014 direi sicuramente il centrifugato che ho comprato stamattina da Whole Foods, sentendomi una salutista strafiga (l’effetto è durato fino a quando l’ho assaggiato). Nome del composto: GREEN MACHINE. Ingredienti: cavolo riccio, cavolo normale, spinaci, broccoli, sedano, cetriolo, zenzero, limone, spirulina. Percentuale di centrifugato ingurgitata: 30%.

Domani torno al mio solito smoothie con la frutta.

9)      Il tuo lavoro ideale?

Regina del Commonwealth.

10)  Riesci a trattenere le risate quando qualcuno inciampa per strada e cade rovinosamente? Se si, mi spiegheresti come fare?

Cerco di mantenere la compostezza pensando alle scene finali di Toy story 3.

CHE FATICA.

Ah, ma adesso devo fare io le domande.

Coraggio.

Ce la posso fare.

Vado:

  1. Esponici il tuo abbigliamento-tipo di quando avevi 14 anni
  2. Qual è il modo più stupido in cui ti sei fatta/o male? (Io, per esempio, graffiandomi con la crosta del pane. Very sad)
  3. Qual è la tua canzone preferita de Lo zecchino d’oro?
  4. Hai qualche qualità eccezionale che nessuno sembra apprezzare (IDIOTI!)? Raccontaci.
  5. In quale principessa Disney ti identifichi maggiormente e perché (vale anche per i maschi)?
  6. Hai qualche abitudine alimentare che gli altri ritengono nauseante/bizzarra e tu non capisci perché? O, al contrario, c’è qualche tua/o amica/o che ha qualche abitudine alimentare che tu ritieni nauseante/bizzarra e lei/lui non capisce perché? Apriti a noi. Salutiamo tutti insieme Corgi e le sue colazioni a base di crema spalmabile al baccalà.
  7. A che mese i bambini iniziano a mettere su i denti da latte?
  8. A che età hai imparato ad usare la lavatrice? E anche tu confondi “lavatrice” con “lavastoviglie” o sono solo io?
  9. Consigliaci un libro che noi siamo gente acculturata (avevo scritto giente accoltorata ma vabbè).
  10. Descrivici il tuo comfort food per eccellenza, ossia, per la rubrica “Speak as you eat”, cosa mangi per tirarti su di morale? Sono gradite ricette (livello di difficoltà non superiore alle due stelline, o cucchiai, o mestoli, grazie).

Mizze, che parto.

A questo punto dovrei annunciare le mie nòminèsciòn, ma A) Ho sonno, B) Manco su WordPress dal 2008 e sono poco aggiornata sui blogS underground da seguire. Prometto solennemente, però, che provvederò presto a colmare questa lacuna.

Probabilmente non vale, ma vi nomino tutti. Rispondete numerosi, cari lettori (tutti e sette, mi raccomando, e anche voi, Quelle della pausa pranzo). Lorenzo, per te tutte e 10 le domande possono essere sostituite da: “La strada è la vita o la vita è la strada?”

Buonanotte.

Ciao.

Annunci

7 pensieri su “La solita ratatouille di cazzate

  1. Io ho affrontato il tema superpoteri con il moroso, credo che questo argomento inneschi discussioni a prescindere. Lui (stolto) sceglie la legilimanzia, io il teletrasporto, anche a patto di andarmene a zonzo da sola.
    Se i Back Street suonano a Londra, é chiaro che dovremmo andarci per pura ricerca scientifica….

    Siccome ho molto tempo da perdere (in realtá dovrei lavorare ma sono davvero malaticcia e debole e quindi mi concedo delle pause….) rispondo alle tue domande.
    1)Preso dalla foto dell’annuario della scuola: Giubbotto di Jeans, Pantaloni a zampa con motivo militare e Galaxy argentate ai piedi. o.O
    2) Ok, con questo perdo la dignitá; ho fatto la Shine Walk di Londra due anni fa senza il benché minimo allenamento, sapendo che non sarebbe finita bene.
    3) Non lo so. Sono troppo vecchia per sopportarle.
    4) Faccio il risvolto al primo velo di carta igienica a mo’ di luxury hotel. Come se ti stessi augurando di farne una bella… e poi da tutto un altro aspetto al bagno…!
    5) Belle, legge tanto, canta per la strada, parla con gli oggetti e non ha la puzza sotto al naso.
    6) Allora, chi non ha mai provato l’anguria con le tortillas non puó capire cos’é il trionfo di sapori in bocca. Comunque a colazione mangio spesso il salmone con il formaggio.
    7) No idea, ma sono circondata da amiche incinte quindi se aspetti qualche mese sapró soddisfare la tua curiositá!
    8) Diciamo che ho imparato ad usare la lavatrice che ho in casa, perché quando vado in Italia i panni me li lava ancora la mamma… d’altra parte lei dice che é l’unica che puó toccare QUELLA lavatrice, quindi credo che questo sia un dilemma universale.
    9) “Medicus” di Noah Gordon. Un romanzo su un aspirante medico nell’ Inghilterra del Medioevo. Ho scoperto mille veritá sulla carne halal e quella kosher, tanto per dire.
    10) Se mi devo tirare su il morale non perdo tempo a cucinare, quindi qualcosa di pronto o take away tipo kebab (very light choice)…. e il classico, evergreen, Magnum White.

    Mi piace

      • La Shine Walk é una figata, specie perché ti danno le merendine healthy lungo il tragitto. Ho raccontato la mia disavventura ai colleghi e vogliono iscriversi pure loro. Questa é psicologia inversa cazzuta!

        Mi piace

        • Vogliamo sapere TUTTO! Hai già scritto un post al riguardo? Altrimenti (chiesto con molta gentilezza) PROVVEDI! Quanto dura l’agonia? Perché regalano la t-shirt e non una pratica giacca felpata da indossare (visto che la fanno a fine settembre)??

          Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...