Noi gente di Madame Malkin’s: Brigitta

(Per i babbani: Madame Malkin’s = negozio di uniformi scolastiche di Harry Potter – aka nome con cui descrivo scherzosamente e in modo frizzante il posto dove lavoro. Per i pirla: lavoro in un negozio che vende uniformi scolastiche)

Dicevo.

Noi gente di Madame Malkin’s.

Età media del personale: 56,4 anni (me inclusa).

Età media del personale, escludendo la mia persona: 63,75 anni.

Età media del personale, includendo Barry (che viene a rompere il caz lavorare con noi ogni dannato sabato): 50 anni virgola 3 periodico. Tre PERIODICO, capite. Barry riesce ad essere irritante pure facendo la media matematica.

COMUNQUE.

Chissenefrega di Barry, parliamo di Brigitta.

Vi ho narrato un sacco di cose riguardanti questo personaggio, ma voi non ricorderete nulla perché siete degli ingrati delle persone molto impegnate e avrete sicuramente di meglio da fare che digitare “Brigitta” nella barra di ricerca del blog e di rileggervi gli interventi relativi ad, appunto, Brigitta (…).

Giunti a questo punto, dovreste sapere che:

  • Brigitta è un po’ sorda e inciampa ovunque
  • Nel periodo luglio 2013-fine agosto 2013 Brigitta ha letteralmente IDOLATRATO Barry, definendolo più e più volte “brilliant” e “lovely” e congratulandosi con lui per le cose più banali (“Look at you! Sooo cute, mopping the floor! Aww, how lovely”). Poi, per fortuna, è avvenuta L’EPIFANIA DELL’ODIO: Brigitta ha aperto gli occhi e ha capito che Barry è una persona da tenere a distanza e che l’unica under 59 del negozio che si merita il suo affetto (e le sue merendine) sono IO.
  • Brigitta fa continui riferimenti ai suoi due “nipotini”, che in realtà sono due gatti. Uno dei due si chiama BISCUIT (ed è questo dettaglio che mi ha fatto comprendere la loro natura felina).

Quello che ancora non sapete (forse), è che l’aggettivo preferito di Brigitta è “lovely”: lo ripete più o meno 43 volte al giorno. Il problema è che lo utilizza in modo abbastanza bizzarro. Se la sentite cinguettare “Oh, LOOK AT YOU! You are LOVELY!” potete essere certi al 98% che sta parlando con

  • Un cappello
  • Un mocio
  • Un pavimento appena pulito
  • Uno scaffale appena ordinato
  • Un disegno (fatto da lei) (raffigurante, immancabilmente, un gatto. O due gatti)
  • Un piccione (piccola parentesi: ogni volta che mangiamo qualcosa in negozio, Briggy raccoglie le briciole e le va a spargere per strada, “così i piccioni le mangiano e sono felici”)
  • Un RAGNO. Non sto scherzando. Non sto esagerando. Infatti un RAGNO (piccolo eh, ma pur sempre un ragno, CHE SCHIFO) vive tranquillamente nei dintorni della cassa di Madame Malkin’s e nessuno può permettersi di farlo sloggiare perché “Poveriiiiiiiiiiiinooo, è così lovely e non dà fastidio a nessuno, allontana il dito che rischi di schiacciarlo eh”

Questo a meno che non ci sia un bambino nei paraggi. Perché Brigitta, nonostante i due furry grandsons, vuole disperatamente diventare nonna e non perde occasione di prendere in braccio e pastrugnare i bebè dei nostri clienti. I quali poi spesso decidono di cogliere l’occasione per fare la cacca (i bambini, non i clienti). Ma Brigitta non si scompone, no, lei ride e, invece di lanciare bambino e cacca lontano da sè, afferma: “Oh, bless him! So LOVELY”.

Io a Brigitta voglio veramente bene, come voglio bene a Miss Paperett, Amelia e Nonna Papera (anche se mi rompe le balle un giorno sì e l’altro pure).

Sto dimenticando qualcuno?

Ah, già, dai.

Voglio un po’ bene anche a lui. Al ragno della cassa. SO LOVELY!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...