Qui dalle coste del Madagascar tutto bene, grazie

Evitiamoci i soliti “Oh, ‘mazza se passa veloce il tempo, l’ultima volta che ho aggiornato questo Spazio c’era ancora l’ora legale e, toh, guarda un po’, adesso siamo quasi a Natale e, toh/2, ho fatto anche la rima, ma che cosa volete, è l’Arte”.

Evitiamoci questo teatrino di baggianate.

Tanto lo sappiamo tutti che LA VITA È DIFFICILE, che NON HO TEMPO e che, nel Mulino che vorrei (linguaggio giovane e contemporaneo generalmente utilizzato per introdurre una teoria di socialismo utopistico), IO NON DOVREI LAVORARE.

Ma ne abbiamo già parlato. E pure in abbondanza.

Quindi.

Facciamo che vi aggiorno sulle Novità accadute in Loco, che è meglio:

  1. Nella Comune funziona tutto ottimamente.
  2. Vabbè, non abbiamo avuto l’acqua calda per una settimana, ma chissenefrega, siamo giovani, non importa.
  3. Vabbè, Marta ha vissuto per un mese in una camera dotata di una porta priva di cardini, ma chissenefrega, è giovane, non importa.
  4. Vabbè, siamo stati per tutto ottobre senza caloriferi in salotto e in anticamera, ma chissenefrega, siamo giovani, non importa. E poi in ottobre non faceva tanto freddo. E poi ce li hanno sistemati, comunque. Al che abbiamo capito perché fossero disattivati: CREANO IN POCHI MINUTI UN ECOSISTEMA SUBSAHARIANO. Ma: A) A me piacciono le case calde! E per “calde” non intendo “eccessivamente calde”. Cosa andate a pensare, pazzerelli. No. Intendo “torride in maniera insostenibile ai più eccetto me”. B) Il gas è incluso nelle spese d’affitto, quindi VAI RAGAZZI, CALORIFERI AL MASSIMO, COSACENEFREGASIAMOGIOVANI.
  5. Comunque non preoccupatevi, tutti i problemi appena elencati sono stati risolti in modo elegante dalla tizia dell’agenzia, che chiameremo Squinzia. Squinzia è “CARINA, OH” (per usare le parole di Peus, che al momento si trova nella Comune in visita), gentile, affabile, simpatica. In breve, una testa di minchia. Squinzia ha ascoltato le mie lamentele e mi ha detto: “Non preoccuparti ciccipalla, sistemiamo tutto subito”. Peccato che, nel vocabolario di Squinzia, “subito” = “un mese”.
  6. L’ultima volta che ho visto Squinzia, mercoledì scorso, eravamo nel pieno dell’acqua calda-gate. Le ho chiesto: “Come va?”, scostandomi dalla fronte ciocche di capelli che non venivano lavate da, appunto, una settimana (SI SCHERZA! Cinque giorni) e lei mi ha risposto “Oh dear, insomma, così così, questa faccenda dell’acqua è coooosì STRESSANTE per me…”. Stressante. Per lei. Per me no, eh.
  7. GIOVEDÌ. CATCHING FIRE. CINEMA. I biglietti? Prenotati da nove giorni, OVVIAMENTE. Corgi? È atterrata a Stansted alle 16 di questo pomeriggio, OVVIAMENTE. La spilletta mockingjay? Ce l’ho (grazie Vale tvb smacksmack) e me la sono pure apposta al maglione, OVVIAMENTE. Ma non preoccupatevi, sto bene. OVVIAMENTE. May the odds be ever in your favor.
  8. Le colleghe stanno bene, grazie. Una è appena diventata nonna per la seconda volta (e mi ha mollata a gestire il negozio da sola per un’intera giornata, ma questa è un’altra storia. E comunque grazie a questa esperienza ora sono una Persona più forte, quindi io non serbo rancore. Io abbraccio il Nuovo e l’Inaspettato con umiltà e riconoscenza. Sì però ora DÌ A TUO FIGLIO DI CHIUDERE LA FABBRICA DI MARMOCCHI CHE QUA CI SIAMO ANCHE ROTTI LE PALLE). Ah, sto parlando di quella che è veramente nonna, non di quell’altra che quando le dici: “Ma quindi hai un nipotino? Che bello, come si chiama?” ti risponde “BISCUIT”.
  9. Barry non sta bene. Barry sta soffrendo. Barry ha capito che tra poco lo lasceranno a casa. L’estate è ormai finita, la corsa ai cappotti/guanti/sciarpe stile “Winter is coming” sta esaurendo la sua spinta motrice, stiamo entrando in una fase di stasi, uno stadio che potrà essere compreso solo con uno sforzo pari al giro lungo dell’antropologia. Tradotto: non c’è una mazza da fare, Barry. Te ne devi andare. Barry. Andare. Sciò.

Vi saluto con le parole che mi ha appena rivolto Corgi:

“Volevo portarvi qualcosa, ma poi alla fine non vi ho portato niente”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...