L’Apocalissi (o forse sarebbe meglio dire Apocalisse, mi dicono dalla regia)

Comunque siamo sopravvissuti a ST JUDE, nel caso interessasse a qualcuno.

(Già immagino il 99% dei miei lettori – oh, quant’è il 99% di 7? – rispondere garbatamente con un “St. Jude cheeee?” e il restante 1% con un forse meno delicato ma più efficace “Stica”).

St. Jude. Non Judas. Non Jude Law. E nemmeno HEYYYY JUDEEEEE NANANANA NANANA. La ascoltiamo? Ok. Anzi no, stasera sono più nel mood di una roba tipo questa:

COMUNQUE.

Dicevamo.

St Jude. Questa roba qua.

Screenshot_2013-10-29-20-35-15-1

La leggiadra tempestina/uragano che, un paio di giorni fa, ha attraversato il sud dell’Inghilterra e il nord del Continente.

Premessa: Sono un’assennata ragazza moderna e, di solito, non mi lascio trascinare dalle psicosi collettive causate dal meteo. Di solito. Nel caso di st. Jude, però, diversi fattori hanno contribuito a incrinare la mia corazza di razionalità e buonsenso.

E con “diversi fattori” intendo “le mie colleghe”, che per giorni mi hanno intrattenuto con discorsi leggermente allarmistici (“Io sono a posto, ho comprato TRE torce e un sacco di candele, me lo sento, finiremo senza corrente, che ansia, OMG”) e, contemporaneamente, hanno provveduto a terrorizzare bonariamente la nostra clientela (“Lo sa, questo sarà l’inverno più freddo degli ultimi 2983892 anni e lunedì ci saranno venti uragano-like, è proprio sicurosicuro di non voler comprare questo paio di guanti?”).

NO, non ho comprato una torcia.

Ma, la sera prima dell’Evento, avrei dato la mia alzatina porta-smalti per un cerino.

Nella mia mente, la Tragedia, la Distruzione, l’Apocalisse. Tipo:

Tornado-Wallpaperscloris_la_luna_nera0001001brace-yourselves

Quando st. Jude ha fatto la sua comparsa, io ero pronta.

Pronta alla Furia Distruttiva della Natura. Pronta alla catarsi. Pronta.

E st. Jude ha superato ogni mia nefasta aspettativa.

Ecco cosa è successo a West Ken lunedì scorso (per gli amici “ieri”):

IMG_20131028_191707

LA DEVASTAZIONE. IL TERRORE. QUELLO CHE LA KA$TA NON VUOLE FARVI VEDERE.

Comunque non preoccupatevi, sto bene.

Ciao.

Postilla a prova di pirla

AH! Ovviamente st. Jude ha causato ben più danni di quelli da me goliardicamente presentati. Ovviamente qua si scherza. Ovviamente.

Postilla per mia mamma

Però è vero che dalle mie parti non è successo niente di grave, escludendo mezzi pubblici in ritardo mostruoso (cosa me ne frega, io al lavoro ci vado a piedi) e parchi chiusi per massiccia caduta di alberi (cosa me ne frega/2, io lavoro e non posso andare al parco).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...