Scappo che devo preparare la cena (=yogurt)

Buonasera.

Sto cercando disperatamente di scalzare Barry dal piedistallo della Gloria.

Mi sto impegnando tantissimo. Risultati concreti verso uno shift della Sfera del Potere: quasi zero. Anche se Nonna Papera, ieri, si è lasciata sfuggire che il modo in cui avevo sistemato le football socks era “lovely” (= e ci credo, avevo seguito con precisione maniacale le sue istruzioni. Cosa che, ovviamente, cerco di fare sempre, ma che mi riesce in modo perfetto una volta su tre. Questo a causa del piccolo problema di comunicazione del quale vi parlavo l’altro giorno).

Oggi ho fatto un sacco di roba e sono rimasta relegata al piano interrato per il 95% del tempo, quindi non ho avuto modo di controllare appieno l’andamento professionale di Barry. Posso, però, dirvi che la situazione non appare rosea. Quel carissimo ragazzo è sceso nel mio Antro un paio di volte a portare giù dei grembiuli, e l’ha fatto correndo.

BARRY, CAZZO CORRI? In questo negozio non si deve correre MAI – c’abbiamo una certa età, la rottura del femore è in agguato, non si sa mai cosa può succedere, stare calmi is the way.

Ma no, lui CORRE, lui salta in giro, lui sprizza vitalità da tutti i pori.

LA BESTIA ha anche affermato candidamente che NON RIESCE ad ingrassare e che, quindi, può mangiare quello che vuole. Cinque minuti dopo ha rifiutato il dolce offertogli da Nonna Papera (nello specifico, una ciambella). Ricapitolando: Puoi mangiare quello che vuoi e rifiuti le ciambelle??! HOW DARE YOU, CRETINO?

Vabbé.

Comunque sto esagerando, è sicuramente un bravo ragazzo ed è bello che si stia impegnando così tanto sul posto di lavoro (pregasi notare LA MATURITÀ). Però, Barry, rallenta il passo e mangiati ‘na ciambella la prossima volta, ok?

Bene.

Ora devo aggiornarvi velocemente su MARTA.

Marta, che è reduce dalla doccia e si è spalmata sul letto con pigiama e capelli bagnati avvolti nell’asciugamano a mo’ di turbante. Marta, che sta sbuffando/mugugnando cose incomprensibili da venti minuti.

Ripensandoci, Marta oggi non fornisce grandiosi spunti (ah-ah, avevo scritto “sputi” per sbaglio) letterari. Però non preccupatevi, sta bene e vi saluta (traduzione da: “Mmmmm umpfghhhhhh brfff”). E vi saluto pure io. Ciao ragazzi. Non fateci soffrire, ma va bene, vinceremo insieme!

AMALA!

PAZZA INTER AMALAAAAAAAAAAAAAAAAciao.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...