Rimasugli di chioschetto

Già.

This is Me Che Mi Rimetto Alla Pari Con Gli Eventi.

Nel frattempo ho provveduto ad arginare il Flusso di Novità con risultati eccellenti, visto che ho trascorso il pomeriggio a guardare 2 Broke Girls e Pretty Little Liars e, quindi, non ho fatto una mazza.

Alt però.

Questo breve e tutto sommato trascurabile momento di accidia è assolutamente giustificato dal fatto che:

  1. Negli ultimi tre giorni ho lavorato, ma non gasatevi perché è stata una cosa temporanea che poi vi spiegherò. E don’t worry, non sto prestando i miei servigi al kebabbaro. Anche se ne ho uno a tre metri da casa. Quasi quasi. Comunque, tornando a bomba, ho lavorato ergo sono stanca.
  2. Oggi le graziose occupanti della Scatola erano tenute a rispettare il loro turno-pulizie. Cosa che, ça va sans dire, abbiamo fatto MAGISTRALMENTE. E dunque sono stanca.

Ma smettiamola con queste peraltro nobilissime giustificazioni e occupiamoci di questioni più pregnanti.

Ho visto l’ultima puntata di Pretty Little Liars.

No, non intendevo lasciare passare la cosa in un silenzio imbarazzato. IO intendo SBANDIERARE CON LIETO MENEFREGHISMO la mia bimbominkiaggine latente. Ed è quindi a pieni polmoni che esprimo il mio disappunto:

Aria.

ARIA, MA CHI TI VESTE, PER LA MISERIA?

LUCY HALE, SHAY MITCHELL, ASHLEY BENSON

Capirete bene la Sofferenza causata dall’accostamento leopardo/giacchetta a righe/braccialazzo/cinturazza/maglietta arancione con ulteriori inserti leopardati.

Comunque.

Sarà il caso di iniziare ad affrontare l’Argomento Base di questo post, ossia la seconda (ed ultima) parte della godibilissima sfilza di CAZZATE dette dagli adorabili clienti del chioschetto.

Visto che ho deciso di essere ancora più user-friendly del dovuto, qui trovate la prima parte della Saga.

Mamma, devi cliccare sul “qui” scritto in grassetto. Ciao ciao baci ti voglio bene ciao.

Letto?

Bene.

Proseguiamo.

  • Scusa eh, come mai non vendete questo piatto fucsia che è fotografato nel catalogo?
    • Ehm, signora, quello lì non è un piatto, si tratta semplicemente di una tazza da tè dotata di saucer (per i profani: il piattino coordinato).
  • Ma non è possibile! Questa non è una tazza, è un piatto!
    • Ecco, vede… invece sono proprio tazza e piattino, fotografati DALL’ALTO.
  • Ah.
  • Scusa, a che piano siamo?
  • Scusa, come faccio ad uscire da questo posto?
  • Compro questi due portachiavi, grazie.
    • Va bene, sono 14 pound.
  • EH NO! Posso darle massimo 12 pound! (Eh si certo, perché qui siamo al mercato del baratto).
  • Scusa, cos’è questo? (Indicando una luggage tag con su scritto, appunto, “luggage tag”)
  • Scusa, cos’è questo? (Indicando un gancio)
  • Scusaci (NB. gentilissima coppia di ragazzi asiatici), scusaci tanto, ma vedi, ci stavamo chiedendo… Non è che potresti venderci DEL TESTOSTERONE?
    • IO?
  • Sì, sì, lo so che può sembrare bizzarro, ma la mia ragazza fa Judo e ne ha bisogno…
    • No ragazzi, guardate (apro le braccia a raggiera a mostrare la merce del Chioschetto: portachiavi, braccialetti, ombrelli con i volant, cose rosa, cose scintillanti, cose a pois), insomma, come dire, non vendo il testosterone, mi dispiace.
  • Ma come? NON È UNA FARMACIA, QUESTA?

_57c8a1a431a592af806925e57258202f

Ciao e buonanotte.

QUPP ci sta inseguendo per tutta la casa brandendo bottiglie di vino rosso scadente, ma non preoccupatevi per noi, sopravviveremo. Ora come ora siamo barricate nella Scatola facendo finta di non esistere.

Shh.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...