The Massacre of Braybrook street reloaded

Care amiche, cari amici,

era troppo strano.

Potevo io trovare una casa (semi)accogliente, un lavoro a due fermate di Tube e vivere tranquilla e gaia per qualche tempo?

NO.

Ingiusto, nevvero? Beh, ditelo a quella persona orribile che è la M.R. Altro che il Nano Malefico (che poi tanto Malefico non è, solamente un pochettino irritante), la vera Mente Malvagia che si cela dietro a tutto questo piano disdicevole è LEI!

Va bene, non si capisce niente di quello che sto dicendo. Ricapitoliamo i punti salienti del discorso, giusto per fare un po’ di chiarezza.

Personaggi ed interpreti de The Massacre of Braybrook street reloaded – commedia breve in mezzo atto:

  • Noi, ossia sei adorabili ed innocenti flatmates, AKA giovani piccole fiammiferaie
  • La M.R., vale a dire l’orripilante creatura senza scrupoli che ci subaffitta la Stamberga. Il vero boss della situazione, però, è:
  • Il Landlord Primario (AKA Nano Malefico), essere quasi mitologico che abbiamo avuto l’onore di incontrare solamente un paio di volte. Ed io che ero convinta che fosse lui il Bad Boy! Che fosse tutta colpa sua. E invece no. La colpa è della M.R.

Ma sto nuovamente divagando. Se c’è una cosa che Marta mi ha insegnato è il valore del dono della sintesi, quindi per le prossime due righe adotterò lo stile letterario/conversativo della mia roomie.

Ciao.

Ci sfrattano.

Sì, carissimi. Dobbiamo levare le tende. L’uno dicembre (per gli amici “sabato prossimo”) goodbye, adiós, ti saluto e sono.

No more Stamberga.

Il Landlord Primario vuole iniziare dei lavori il prima possibile per trasformarla in un Luogo Accettabile.

Ciò vuol dire che da una settimana a questa parte trovarselo per casa di prima mattina e accompagnato da un codazzo di elettricisti è diventata una gradevole abitudine della quale sentiamo già preventivamente la mancanza.

Però stiamo bene, abbiamo ripreso in mano le nostre vite a brandelli e ne abbiamo creato un nuovo patchwork allegro, ottimista e colorato (no, Marta, con “colorato” non intendo “nero con una punta di verde scuro”), anche grazie al fondamentale intervento del nostro Faro (sì, Corgi) che dal Loculo ci indica la Via.

E adesso stiamo molto simpaticamente fregando la connessione da Caffè Nero mentre cerchiamo una nuova twin room. O un pilone libero al London Bridge.

Annunci

Un pensiero su “The Massacre of Braybrook street reloaded

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...